2014 – 2016

gennaio 2014

All’associazione è stato chiesto di far parte della giuria del concorso letterario indetto nel 2013 per il 50° del Vajont dall’Ass.ne Giovani della Pro-Loco di Longarone. Ha seguito i lavori di valutazione e presenziato alla cerimonia di premiazione la socia Elena Zuccoli.

11 gennaio 2014

Alla giornata di commemorazione del Comune di Tambre d’Alpago (BL) per il “69° anniversario della deportazione di nostri cittadini nei campi di sterminio nazisti” con deposizione delle corone presso i Monumenti ai caduti di Borsoi, Pian dela Cansiglio e alle lapidi del territorio, l’associazione è stata invitata a presenziare con un intervento della presidente Adriana Lotto assieme al Sindaco Oscar Facchin.

17 gennaio 2014

Iniziativa del Consiglio nazionale dei geologi con l’associazione Tina Merlin per la divulgazione del libro “9 OTTOBRE 1963-che Iddio ce la mandi buona-LA FRANA DEL VAJONT memoria storica di una catastrofe prevedibile” di Riccardo Massimiliano Menotti e A. Valdinucci. Con il presidente nazionale Gian Vito Graziano, sono intervenuti la presidente Adriana Lotto su La lettura sociale dell’evento, il Giudice Mario Fabbri, Valter Pascucci della direzione generale delle dighe del Ministero infrastrutture e trasporti, il Sindaco di Longarone Roberto Padrin. Ha coordinato Filippo Gaudenzi giornalista Rai. (Sala Bianchi –Belluno)

6 febbraio 2014

Su invito dell’AUSER della Provincia di Treviso la presidente Lotto ha tenuta una conferenza sulla memoria del Vajont e sull’operato di Tina Merlin. (Follina-Treviso)

21-28 febbraio 2014

La presidente Adriana Lotto ha partecipato alle due serate organizzate da Comune di San Gregorio nelle Alpi (Belluno) “San Gregorio ricorda il Vajont”, dove è stata intitolata la sala polifunzionale del Museo delle Zoche a Tina Merlin. Con la presentazione della biografia Quella del Vajont, la presidente ha fatto conoscere la figura di Tina Merlin anche ai giovani presenti delle classi 1994-1995-1996 ai quali il Comune ha consegnato la Costituzione Italiana.

23-24 Aprile 2014

Nell’ambito del nono spettacolo indetto dalle “Scuole in rete per un mondo di solidarietà e pace di Belluno” l’associazione ha partecipato fuori concorso con la lezione-spettacolo “Memoria di classe” di Maurizio Donadoni. (Teatro Comunale –Belluno).

30 aprile 2014

L’associazione è stata invitata alla terza edizione del Festival Scarpe rotte, “Festa della Resistenza di ieri e delle Resistenze di oggi” promosso dall’ANPI di Mestre con altre associazioni attraverso sette giorni di dibattiti e incontri. Con la conferenza della presidente Adriana Lotto: “VAJONT: UN ESEMPIO DI SVILUPPO IN-SOSTENIBILE” è stata presentata la dispensa del progetto “Vajont 1963-2013, 50 anni, per non dimenticare” della classe 5° A I.T.T. Enrico Fermi di Venezia. (Forte Marghera –Mestre (VE).

8 giugno 2014

La presidente Adriana Lotto ha presentato la figura di Tina Merlin con il libro Quella del Vajont. Tina Merlin, una donna contro a un gruppo dell’ANPI di Pordenone in visita ai luoghi della resistenza di Trichiana. (Limana-BL).

12 giugno 2014

La presidente Adriana Lotto per il secondo anno è stata invitata alle tre giornate di Formazione Sindacale
Fiom-Cgil 2° Corso nazionale Vajont 11-13 Giugno 2014: “VAJONT memoria di un disastro”: la lezione “Lo sguardo in anticipo di Tina” si è svolta alla presenza del segretario nazionale Maurizio Landini, è seguita una visita alla diga. Il corso sarà completato all’ILVA di Taranto. (Centro Didattico Retica -Trichiana –BL).

13 giugno 2014

L’ Ordine dei geologi del Friuli Venezia Giulia con l’associazione Tina Merlin ha organizzato “Dalla lettura del libro alla lettura del territorio”, presentazione del libro “9 OTTOBRE 1963 che Iddio ce la mandi buona-La frana DEL VAJONT memoria storica di una catastrofe prevedibile”. L’ evento ha inteso i ricordare la dinamica di quel tragico evento ma si è posto altresì come momento di riflessione sui problemi del dissesto geologico del territorio nazionale  e regionale. Sono intervenuti per l’associazione Adriana Lotto e Mario Fabbri (Magistrato, giudice istruttore nel processo del Vajont) che si è soffermato sulla lezione del processo, Gian Vito Graziano, Fulvio Iadarola, Eugenio Caliceti, Fabio Giurato (Sala Congressi Palace Moderno –Pordenone).

20 settembre 2014

L’inaugurazione della mostra itinerante dell’Associazione Culturale Tina Merlin curata e dedicata a Clementina (Tina) Merlin la giornalista del Vajont da Mario Battiston “I giornali del Vajont Prime pagine giornali della tragedia 9 ottobre 1963” ha aperto ufficialmente a Longarone le celebrazioni per il 51° anniversario del Vajont. Dopo l’intervento del Sindaco di Longarone Roberto Padrin sono intervenuti la presidente Adriana Lotto, il Sindaco di Trichiana che ha ricordato il legame tra i due comuni fondato sulla figura di Tina Merlin. (Municipio di Longarone –BL).

4 ottobre 2014

Per il 51° anniversario del Vajont l’Associazione ha proposto al Comune di Feltre Servizio Cultura la mostra del pittore Gino Fossali “Vajont opere 1963-1965” che era in programma già per il 50°. La mostra è stata inaugurata con l’introduzione dalla presidente Adriana Lotto e la presentazione del critico d’arte Erminio Mazzucco alla presenza del Sindaco della città di Feltre Paolo Perenzin e della sig.ra Gabriella Fossali.
(Fondaco delle Biade –Feltre- BL).

25 ottobre – 12 dicembre 2014

Su iniziativa dell’associazione con la collaborazione del Comune di Longarone, la Fondazione Vajont e il patrocinio della Regione,Veneto e dei Comuni di Ponte nelle Alpi, Feltre e Belluno, ha organizzato una rassegna itinerante “IL VAJONT IN TEATRO”, cinque appuntamenti per raccontare il disastro
mettendone in luce tutti i suoi aspetti:
25 ottobre a Feltre “LA SAPADINA. Storia dimenticata di Vajont” compagnia “I Farsaioli” (Teatro de la Sena)
7 novembre a Longarone “Lezione/spettacolo MEMORIA DI CLASSE” con Maurizio Donadoni e gli studenti delle scuole in rete (riservato alle scuole). (Centro Culturale “F.Parri”)
9 novembre a Longarone “CORRETE! Longarone non c’è più!” con Susanna Cro (Centro Culturale “F.Parri”)
29 novembre a Ponte nelle Alpi “VAJONT, una rabbia più grande della pietà” Compagnia teatro del Fiume (Piccolo teatro “G.Pierobon”)
12 dicembre a Belluno “ONORATA SOCIETA il Vajont dopo il Vajont” con Patricia Zanco (Teatro
Comunale).

8 novembre 2014

L’associazione, con il sostegno del Comune di Feltre, ha messo in scena, riservato agli studenti delle scuole di Feltre, lo spettacolo “Lezione/spettacolo memoria di classe” con Maurizio Donadoni e gli studenti delle Scuole in rete di Belluno. (Auditorium Istituto Canossiano – Feltre –BL).

Infine è stato formato un gruppo di lavoro che con la vice presidente arch. Irma Visalli sta procedendo per la candidatura all’Unesco, Registro Memoria del mondo, degli atti del processo del Vajont all’Aquila.

5 marzo 2015

Con Adriana Lotto, l’Auser di Breda di Piave ha presentato in occasione della giornata della donna il libro Quella del Vajont. Tina Merlin, una donna contro. (Auditorium “Villa Olivi” – Breda di Piave-TV)

29 marzo 2015

E’ andato in scena il decimo spettacolo delle “Scuole in rete per un mondo di solidarietà e pace” di Belluno abbinato al 3° concorso in memoria del giornalista Maurizio Dorigo. Il tema era “Camminare assieme per un nuovo umanesimo”; ogni scuola era abbinata ad una associazione bellunese, i licei Galilei e Tiziano di Belluno, con lo spettacolo “Le antiche donne di oggi”, erano abbinati all’associazione culturale Tina Merlin. (Teatro Comunale – Belluno)

16 aprile 2015

Con l’intitolazione del Centro culturale a Tina Merlin giornalista, partigiana, esempio d’impegno civile e l’inaugurazione della mostra su Tina Merlin del Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua, alla presenza del prefetto di Venezia, Domenico Cuttaia, della presidente di Anci Veneto, Maria Rosa Pavanello e altre autorità, la sindaca Silvia Conte del Comune di Quarto d’Altino ha dato inizio ad un ciclo di incontri di assoluto rilievo promossi dall’amministrazione comunale con la collaborazione dell’associazione “La cultura parte in Quarto”. All’iniziativa è intervenuta Adriana Lotto. Il programma si è svolto dal 9 aprile al 9 ottobre con una serie di incontri su varie tematiche:
– Tina Merlin: esempio di impegno civile
– Tina Merlin e il Vajont
– Tina Merlin partigiana
– Festa della Liberazione: musiche e letture di scritti di Tina Merlin
– Il giornalismo d’inchiesta
(Municipio di Quarto d’Altino – Venezia)

19 giugno 2015

L’associazione ha collaborato con l’Assessorato alla cultura del Comune di Ponte nelle Alpi per la rimessa in scena dello spettacolo Tina”, liberamente tratto dal libro La casa sulla Marteniga di Tina Merlin dagli allievi del secondo e terzo anno del Laboratorio di teatro dell’Istituto Gonzaga di Longarone con la regia e drammaturgia di Alessandro Rossi. Lo spettacolo vincitore Primo Premio alla rassegna Suole a teatro 2015”. (Piccolo Teatro Pierobon – Ponte nella Alpi-BL)

23 settembre 2015

Un ricordo di Rodolfo Sonego: con questo titolo l’associazione ha ricordato un grande del cinema italiano, sceneggiatore, partigiano, bellunese, presentando il libro Il cervello di Alberto Sordi, Rodolfo Sonego e il suo cinema con l’autore Tatti Sanguineti e la proiezione di spezzoni di film sceneggiati dall’autore bellunese e interpretati da Alberto Sordi. (Libreria Gulliver e Aula Magna Itis “Segato”- Belluno)

8 ottobre 2015

Si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso nazionale per le scuole “Vajont 50+… il mio Vajont”, indetto in occasione del 50° anniversario del Vajont dal Comune di Longarone e della Fondazione Vajont con il ministero dell’Istruzione. L’associazione ha fatto parte della giuria con la presidente Adriana Lotto. E’ intervenuta alla cerimonia la vice-presidente Irma Visalli. (Sala consiliare Municipio -Longarone- BL)

10 ottobre 2015

Con la collaborazione dell’associazione, il Comune di Trichiana (Belluno) ha inaugurato la mostra itinerante dell’Associazione culturale Tina Merlin curata e dedicata a Tina Merlin da Mario Battiston I giornali del Vajont. Prime pagine dei giornali della tragedia del 9 ottobre 1963con la sindaca Fiorenza Da Canal e la presentazione di Adriana Lotto (Palazzo delle Mostre Tina Merlin –Trichiana- BL)

E’ proseguito intensamente per tutto l’arco dell’anno il lavoro del gruppo della vice-presidente arch. Irma Visalli per la candidatura all’Unesco “Registro Memoria del mondo” degli atti del processo del Vajont all’Aquila.

15 maggio 2016

La presidente Adriana Lotto è stata invitata alle tre giornate di Formazione Sindacale Fiom-Cgil 3°Corso nazionale Vajont 4-6 maggio 2016: VAJONT memoria di un disastro”: la lezione Lo sguardo in anticipo di Tina. Nella mattinata del 5 i corsisti hanno visitato la diga del Vajont. (Centro Didattico Retica – Trichiana – BL).

28 maggio 2016

L’Associazione ha presentato la prima biografia di Mario Rigoni Stern di Giuseppe Mendicino da anni appassionato cultore della memoria e dei libri del grande scrittore MARIO RIGONI STERN vita guerre libri; l’autore è venuto a Belluno per la prima presentazione nazionale della sua biografia. E’ intervenuto il figlio Ignazio raccontando alcuni episodi della vita del padre. La presidente ha ricordato la grande amicizia tra Mario e Tina, uniti dagli stessi valori, umani e civili e dalle stesse lotte per la libertà, contro la corruzione, a difesa dell’ambiente. (Sala Muccin- Centro Giovanni XXIII°- Belluno)

21 giugno 2016

Conferenza stampa per l’avvenuta presentazione della candidatura UNESCO del fondo atti processo Vajont.

L’idea nasce dall’arch. Visalli dopo la sua esperienza lavorativa con Archivio storico Luce per il suo inserimento nel registro delle Memorie del Mondo nel 2013. L’idea è stata fatta propria dall’Associazione culturale Tina Merlin che ne approva l’avvio e sottopone la proposta alla Fondazione Vajont e all’ Archivio di Stato di Belluno. I due Archivi di Belluno e dell’Aquila sono i proponenti istituzionali della candidatura in quanto rispettivamente affidatario e proprietario del fondo. Si è costituito poi un “gruppo proponente” (gli Archivi di Stato dell’Aquila e di Belluno; l’Associazione culturale Tina Merlin; la Fondazione Vajont 9 ottobre 1963) che, avvalendosi anche del supporto della Commissione Italiana UNESCO, ha condiviso le motivazioni, gli obiettivi e il significato della candidatura impegnandosi, ognuno per le proprie competenze e finalità, a divulgarne l’idea e l’evoluzione presso istituzioni, associazioni e cittadini direttamente interessati dalla stessa. A tal fine è stato firmato congiuntamente un protocollo d’intesa che ha definito i compiti di ciascuno e di cui si riporta stralcio:

Si vuole candidare il fondo archivistico che contiene gli atti del processo relativo al disastro del Vajont. Esso è costituito da circa 250 faldoni di atti (dal 1900 al 1971), e oltre a questi anche materiali non cartacei di diversa natura: campioni di roccia, un plastico, tracciati sismografici, negativi e lastre fotografiche, pellicole cinematografiche, che costituiscono inscindibili allegati agli atti processuali. L’insieme dei documenti quindi coinvolge, oltre agli aspetti giuridici, anche molteplici discipline scientifiche. (Sala Candeago – Centro Giovanni XXIII°- Belluno)

9 settembre 2016

Paese che vai giornalismo che trovi. Un modo diverso di fare giornalismo a seconda della cultura e delle abitudini dei vari paesi nel mondo” è il titolo del seminario tenutosi a Trichiana organizzato dall’ Associazione “Le Fregole”, Associazione culturale Tina Merlin e Comune di Trichiana per ricordare i novant’anni dalla nascita e i venticinque anni dalla morte della giornalista Tina Merlin. Ferruccio de Bortoli ha tracciato una panoramica sulla situazione attuale dell’informazione giornalistica e sul suo futuro. E’ stata una riflessione sull’essere giornalista donna, come Tina Merlin che affrontò la questione della tragedia del Vajont. Per un ricordo sulla figura di Tina Merlin è intervenuto il vescovo emerito Giuseppe Andrich. (Sala S. Felice – Trichiana – BL).

9 novembre 2016

L’Università popolare di Maserada in occasione dell’anniversario del suffragio universale ha proposto una lezione con una analisi sulla condizione femminile nell’Italia di oggi: “La questione ‘donna’ a 70 anni dal plebiscito” lezione tenuta dalla presidente Adriana Lotto sulla figura di Tina Merlin soprattutto sui temi dei diritti civili, della giustizia sociale e della condizione femminile, questioni sulle quali lei aveva maturato la sua riflessione fin dai tempi della resistenza. (Palazzo Facchin – Maserada – TV)

29 novembre 2016

L’Associazione ha sostenuto Le Scuole in Rete per un Mondo di Solidarietà e Pace di Belluno in occasione della giornata contro la violenza sulle donne con la presentazione dello spettacolo “La casa di Bernarda Alba tratto dal  testo di Federico Garcia Lorca del gruppo teatrale Las Palabras Mujeres, ravvisando in questo una tematica affrontata da Tina Merlin nella sua personale esperienza di vita e nella sua attività di giornalista e scrittrice, aderendo all’iniziativa che vuole essere occasione per discutere sul tema della violenza sulle  donne. (Teatro Comunale – Belluno).